Conegliano

CONEGLIANO CITTÀ MURATA

Conegliano viene già citata come città fortificata in un documento del 1016 e nel XIV secolo le sue tre cinte murarie erano difese da circa 70 torri. La visita alla rocca fortificata è emozionante per i ragazzi soprattutto se include la salita alla Torre della Guardia da cui si gode di una vista meravigliosa, ed è possibile comprendere il sistema difensivo collinare di epoca medievale. Per comprendere l’articolazione tra l’antico “Castrum” e il Borgo, si percorre la calle Madonna della Neve, caratterizzata dalla presenza degli imponenti archivolti carraresi. Gli ordini religiosi di epoca medievale verranno raccontati grazie alla visita degli spazi esterni del convento di San Francesco. Seguendo gli antichi resti delle mura cittadine e delle antiche porte di difesa, si arriva al borgo rinascimentale, impreziosito da affreschi a carattere profano e religioso.

Ingresso a pagamento alla Torre della Guardia


Castelfranco

TORRI, CONTRAFFORTI, BERTESCHE E CADITOIE: ALLA SCOPERTA DEL CASTEL FRANCO MEDIEVALE 

Visitare il centro storico di Castelfranco significa, ancora oggi, addentrarsi tra le pieghe di una storia lontana. Nonostante l’evoluzione che la città e il suo territorio hanno subito nel corso dei secoli, i percorsi che si snodano tra i vicoli e che costeggiano le antiche mura di difesa possono trasformarsi per i bambini e i ragazzi in un viaggio avventuroso. L’attività didattica proposta ha come obiettivo la lettura e l’interpretazione delle tracce del passato: dall’ubicazione dell’antico borgo tra le Vie Postumia ed Aurelia, al sofisticato sistema difensivo di epoca medievale, vera e propria “macchina da guerra” dotata di torri, contrafforti, bertesche e caditoie. Un viaggio appassionante pensato come una sorta di “gioco”, che conclude il percorso di visita e che permette ai partecipanti di rielaborare le informazioni ricevute.


CASTELFRANCO SECONDO GIORGIONE LE OPERE E LA VITA STRAORDINARIA DEL CELEBRE PITTORE TRA PASSATO E FUTURO 

Un percorso educativo alla scoperta delle opere di Giorgione conservate nella sua città natale. Dialogo e confronto di opinioni sono il filo conduttore che permette agli studenti di scoprire, interpretare e rielaborare in chiave contemporanea il Fregio e la Pala di Castelfranco con particolare attenzione all’identità e alla storia del territorio.


Itinerari classici

ANIMALI IN CITTA'

Un divertente percorso nel centro storico di Treviso pensato per i bambini della Scuola Primaria, alla scoperta dei numerosi animaletti viventi o usciti dalla fantasia di abili pittori e scultori, visibili lungo le vie della città. Gli animali dei Bestiari medievali accolgono i bambini all’ombra dell’imponente Palazzo dei Trecento. Il viaggio prosegue tra gli indomiti e fieri cavalli affrescati della Loggetta e le anitre e i gabbiani che animano la realtà quotidiana della Pescheria...Non può mancare la visita alla bellissima Chiesa di San Francesco, con l’osservazione della statua del Santo che predica agli uccellini. Si raggiunge quindi l’antica cinta muraria, importante punto di osservazione per l’arrivo delle acque in città, dove trovano riparo le oche e le caprette. Il percorso si conclude nella suggestiva chiesa di Santa Lucia, tornata a splendere nella meraviglia dei suoi affreschi medievali appena restaurati, tra farfalle, galli e maialini.

 

IL MEDIOEVO A TREVISO, AI TEMPI DI TOMASO DA MODENA

Un itinerario lungo le antiche strade medievali e i suggestivi canali cittadini osservando i colori delle facciate affrescate e il funzionamento delle acque e dei mulini, respirando la semplice atmosfera  della chiesa di San Francesco, per terminare con la scoperta della poetica loggetta dei Cavalieri e l’imponente Palazzo dei Trecento.

Su richiesta, è possibile includere nel percorso di visita l’osservazione delle "Storie di Sant'Orsola", splendido ciclo di affreschi di Tomaso da Modena, conservato presso il Museo di Santa Caterina, scrigno prezioso dell'arte cittadina.

 

BIANCO, ROSSO E VERDE: IL 1800 A TREVISO - A SPASSO PER LA CITTA' RACCONTANDO L'UNITA' D'ITALIA

Un percorso che si snoda tra le vie del centro cittadino - partendo dalla Stazione ferroviaria- alla ricerca delle tracce lasciate durante il secolo che ha visto Treviso trasformarsi in moderna città. I ragazzi verranno accompagnati alla scoperta dei luoghi e degli edifici storici che hanno dato ospitalità ai personaggi i cui nomi sono legati alla Storia d’Italia. Chiese, teatri, biblioteche, carceri e tribunali insieme a piccole targhe, stemmi, e monumenti diventeranno i protagonisti di questo viaggio nel XIX secolo, così importante per la nostra storia recente. Nel contempo, gli studenti verranno avvicinati a temi quali l’evoluzione della tecnica e lo sviluppo dell’industria, determinanti per il cambiamento del volto della città nel corso del secolo. L’itinerario è consigliato per tutti i livelli scolastici. Riteniamo infatti che sia per tutti fondamentale conoscere questa pagina della nostra storia, spesso troppo trascurata.

 

Laboratori

SCRIPTA MANENT: RITMI E LUOGHI DELLA VITA DI UN FRATE  AMANUENSE NELLA TREVISO MEDIEVALE

I frati scrivani di fine Trecento ci guideranno alla scoperta di uno dei conventi più importanti della città: S. Nicolò. Tra imponenti architetture e immagini suggestive i ragazzi saranno accompagnati alla scoperta della vita degli amanuensi per poi sperimentare l’arte della miniatura e vivere un diverso incedere del tempo, lontano dalle frenesie dell’età moderna.

Per il IV e V anno della scuola primaria


RACCONTARE TREVISO: PAROLE E IMMAGINI DELLA CITTA' DIPINTA

Un laboratorio didattico per imparare a leggere la storia di Treviso attraverso i segni grafici e pittorici che la caratterizzano; un viaggio attraverso le storie, gli stili e soprattutto le tecniche artistiche (affresco/tempera/olio) che hanno reso celebre la “città dipinta”.

Per il IV e V anno della scuola primaria